…e la prima è andata!

wpid-exam.gif

Brano di conversazione via Viber col nipotONE, al ritorno dalla sua prima prova scritta dell’esame di maturità.

E: E la prima è andata
ZIA KALI: Racconta!
E: Saggio sul cervello.. la prof ha detto che testi erano un po’ “streusi” questo e un altro di ambito politico si potevano fare io ho scelto scientifico.. poi c’era un tema storico e analisi del testo di Magris
Z.K.: Se il soggetto era autobiografico…siamo spacciati! Uahhhhhhh!
E: Ahahahaha
Z.K.: Cervello: questo sconosciuto…
Ci avrei giurato che non avresti fatto l’analisi del testo!
E: Nemmeno lo abbiamo fatto sto Magris. Comunque ho fatto 4 colonne.
Z.K.: 4 colonne! Cavolo ti sei spremuto le meningi
E:  ahhhahhhaaa! Si!
Z.K. Dove vi siete fermati col programma? A Dante? 😀
E: Noo Manzoni 😉
Z.K.: Ahhh almeno alla prima metà dell’ottocento ci siete arrivati! (Che vergogna!)
E: Ahahahaha ma dai no abbiamo fatto fino a 900
Z.K.: Beh Manzoni …è morto prima! 😦
E: Vabbe tu mi parli di Dante
Z.K.: MA CHE STAI A DIIIIIII SOMARO COL BOTTO!
E: È vero
(Ndr: L’oracolo Wikipedia deve essere arrivato in soccorso per limitare i danni…)
Z.K.: Manzoni è morto nel 1873! Dante all’inizio del trecento! Oh my God!
E: Abbiamo fatto fino a Svevo, Montale…
Z.K.: Ahhhhh ma allora al secolo scorso ci siete arrivati! Cavolo mi dici Manzoni!
E: siiii
Z.K.:Ma dov’eri quando spiegavano il 900? Al cesso? 😀
E:  Mmm sii 😀
Z.K.: Ci avrei giurato! 😀
(…)
____________________________
Tralascio il resto…
Che zia Kali fosse notoriamente una scassa balle, lo sapevate già.
Tuttavia la conversazione si chiudeva con i rimandi a lupi e balene, nonché con il famoso grido di battaglia: DAJE! …e la citazione di Zoro, al secolo Diego Bianchi e del suo Gazebo.
Che dire? La letteratura italiana “non sarà mai il suo mestiere” (citando Venditti) oppure ha una “leggerissima” confusione in testa…anzi nel CERVELLO, quello che, spero, abbia messo nel tema!
Speriamo bene!
DAJE!
Alla prossima!
Kali

P.S.
Sono una zia anomala, lo so. Ma lui è il mio nipotONE e…io può! 😉

A volte…ricicciano!

MESSAGGIO DI SERVIZIO
I lettori affezionati possono anche saltare questo post ed andare direttamente al prossimo.

RICICCIANO!
*RIDO*

Dedicato a quegli ospiti non graditi che, favoriti dalla riapertura del blog,
hanno deciso di ricercarmi attraverso un  post del 2007 dedicato alla vecchia funivia di Posillipo,
funivia-posillipo (perché sapevano che ne avevo scritto avendogliene data copia cartacea, visto il loro interesse campanilistico.) Insomma, esattamente come avevano fatto due anni fa.
A quel tempo chiusi il blog, perché non gradivo la loro presenza.
Allora mi mandarono, sotto falso nome,  una richiesta d’accesso motivata dall’interesse per quel vecchio articolo (era già vecchio di tre anni!).
Sgamati ed accesso negato!
Adesso ritornano!
Ma allora siete proprio affezionati!
Non potete stare senza ficcare il naso nelle mie cose!
*RIDO ANCORA*
…e non ci penso proprio a richiudere il blog!
Visto  che mi avete ritrovata…
BUONA LETTURA!

*RIDO ANCORA e ANCORA*

Verifiche…inaspettate

Accorgersi di aver inventato, senza volerlo e per pura sbadataggine, qualcosa…
qualcosa di distintivo però, la cui “maternità” è indiscutibile
e scoprire come venga preso per buono da chi non dovrebbe…
aumenta l’autostima circa la propria credibilità e garantisce una goduria pazzesca!
Bene!
Adesso posso andare a vendere ghiaccioli agli Inuit!

UAH! UAH! UAH!

Immagine presa dalla rete

Immagine presa dalla rete

Hem…perdonate il momento di chiassosa ilarità!

3 luglio 2012: un compleanno di duro lavoro!

La giornata è cominciata con l’arrivo a domicilio dei partecipanti alla baldoria e dei loro regali, tra cui un cavalletto professionale (con tanto di sacca per il trasporto e bolle per la messa in piano) per la mia Canon e l’agognato 55-250 mm: adesso, come dice sempre mia sorella, potrò fotografare anche il “fondocoda” delle coccinelle a metri e metri di distanza! C’era anche un trolley cabin size da urlo (il mio è collassato nell’ultimo volo) tanto per incrementare i buoni auspici di viaggi ed altre cose.
Poi siamo partiti in direzione IKEA (che era di strada) per riportare dei carrelli che non andavano bene allo scopo prefissato… ” Visto che è quasi mezzogiorno, perché non mangiare qualcosa qui? IO ADOOOOOOOOOORO IL SALMONE MARINATO! Bello fresco, *slurp*.”
Bla, bla, bla, *driiiiiiiin* “Pronto, grazie per gli auguri!”  bip, bip! “WOW! Un messaggio!” Bla, bla, bla!
Poi, belli rifocillati si parte per…
MAGICLAND!
L’idea è venuta a mia sorella: quest’anno era indispensabile fare qualcosa che impedisse di pensare…e così è stato.
Il parco ha aperto lo scorso anno, dovrà sicuramente crescere, (ancora non è al livello dei parchi dalla tradizione consolidata) ma il divertimento è già assicurato.
Complice la giornata feriale, non c’erano code.
Complici le attrazioni “bagnate” non s’è sofferto il caldo.
“Bagnate” è un eufemismo, perché, già dopo il primo giro sullo Yucatan, non c’era un centimetro di noi rimasto asciutto!
“SPLASH!”
Un compleanno diverso trascorso tornando  bambini e divertendosi (forse) più di loro! Tra l’altro: mai fidarsi di un dodicenne che dice: “non fa paura per niente: io l’ho già fatto 13 volte!”  Infatti i ragazzini non fanno testo perché non si spaventano per nulla!
(Se ci tornerò eviterò solo in Cagliostro: montagne russe al buio con un cattivo odore di officina meccanica e senso di fastidio generato dalla mancanza di luce e riferimenti)
Per il resto rifarei tutto: compresi i due giri nelle tazze rotanti!
Siamo andati via ad orario di chiusura (23!) quando le luci ormai erano accese e il parco aveva assunto un aspetto davvero magico.

La sfilata di Gattobaleno è stata emozionante, anche se di piccole dimensioni ed i personaggi sorridevano e salutavano ancora con entusiasmo.
Il ciao-ciao, della zampona del micio mascotte ha chiuso una giornata davvero speciale e,  a tutti coloro che mi hanno augurato una giornata serena, volevo dire che, si, lo è stata davvero!
Quindi, grazie ancora per gli auguri!
Kali 

 

Immagine

“ITALIA 1!” Quando si dice: “demenza senile”…

Perché dopo l’accelerazione pazzesca in salita…iniziava una discesa mozzafiato, i giri della morte, i “torciglioni aggroviglia budella”…AIUTOOOOOOOOOOO!!!!!