…e la prima è andata!

wpid-exam.gif

Brano di conversazione via Viber col nipotONE, al ritorno dalla sua prima prova scritta dell’esame di maturità.

E: E la prima è andata
ZIA KALI: Racconta!
E: Saggio sul cervello.. la prof ha detto che testi erano un po’ “streusi” questo e un altro di ambito politico si potevano fare io ho scelto scientifico.. poi c’era un tema storico e analisi del testo di Magris
Z.K.: Se il soggetto era autobiografico…siamo spacciati! Uahhhhhhh!
E: Ahahahaha
Z.K.: Cervello: questo sconosciuto…
Ci avrei giurato che non avresti fatto l’analisi del testo!
E: Nemmeno lo abbiamo fatto sto Magris. Comunque ho fatto 4 colonne.
Z.K.: 4 colonne! Cavolo ti sei spremuto le meningi
E:  ahhhahhhaaa! Si!
Z.K. Dove vi siete fermati col programma? A Dante? 😀
E: Noo Manzoni 😉
Z.K.: Ahhh almeno alla prima metà dell’ottocento ci siete arrivati! (Che vergogna!)
E: Ahahahaha ma dai no abbiamo fatto fino a 900
Z.K.: Beh Manzoni …è morto prima! 😦
E: Vabbe tu mi parli di Dante
Z.K.: MA CHE STAI A DIIIIIII SOMARO COL BOTTO!
E: È vero
(Ndr: L’oracolo Wikipedia deve essere arrivato in soccorso per limitare i danni…)
Z.K.: Manzoni è morto nel 1873! Dante all’inizio del trecento! Oh my God!
E: Abbiamo fatto fino a Svevo, Montale…
Z.K.: Ahhhhh ma allora al secolo scorso ci siete arrivati! Cavolo mi dici Manzoni!
E: siiii
Z.K.:Ma dov’eri quando spiegavano il 900? Al cesso? 😀
E:  Mmm sii 😀
Z.K.: Ci avrei giurato! 😀
(…)
____________________________
Tralascio il resto…
Che zia Kali fosse notoriamente una scassa balle, lo sapevate già.
Tuttavia la conversazione si chiudeva con i rimandi a lupi e balene, nonché con il famoso grido di battaglia: DAJE! …e la citazione di Zoro, al secolo Diego Bianchi e del suo Gazebo.
Che dire? La letteratura italiana “non sarà mai il suo mestiere” (citando Venditti) oppure ha una “leggerissima” confusione in testa…anzi nel CERVELLO, quello che, spero, abbia messo nel tema!
Speriamo bene!
DAJE!
Alla prossima!
Kali

P.S.
Sono una zia anomala, lo so. Ma lui è il mio nipotONE e…io può! 😉

Annunci

Diario dalla terra sicula #2

Cari amici liquesi rieccomi qui.
La settimana di ferragosto è stata impegnativa, per il ritorno a casa dalle ferie balneari dei nipoti INI e ONE.
Finita la pacchia-pace!
“Ziaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!”
“Ziooooooooooooooooooooo!”

Così, tra gelati, giostre e spiaggia, le giornate sono state senza un attimo di respiro.
In compagnia dei due più piccoli e con la completa latitanza del famoso nipotONE.
Come previsto e giusto, il quasi diciottenne, preferiva la compagnia dei suoi coetanei  e  scorribande notturne, falò di ferragosto, pomeriggi  al mare…
Ma la mia goduria era sbrandarlo dopo le notti brave, per ricordargli che aveva promesso allo zio Orso di dargli una mano in qualche faccenda pesante.
Dopo ripetute cuscinate e minacce di “smutandamento”, al grido: “sta arrivando lo Zio” del fratello più piccolo complice della perfida Zia, si alzava ed in una specie di trance e ad occhi ancora chiusi, metteva in azione tutta la sua giovane energia per la missione da compiere, salvo poi, farsi una doccia e tornare in letargo fino all’ora di pranzo.

Il NipotONE è andato in ferie con la famiglia, ma già dopo pochi giorni, smaniava per tornarsene a casa dai suoi amici (Amici o …FIMMINE? Secondo me, FIMMINE!)
Per ammazzare la noia s’era portato la mountain bike e macinava chilometri su chilometri, fino ad arrampicarsi per ben due volte in cima a Tindari (la salita è davvero ardua, soprattutto sotto il sole)
Alla mia domanda:
“E. hai iniziato a fumare?”

(Anche se il mio naso infallibile mi diceva di no…)
Rispondeva:
“Zia se fumassi, secondo Te, riuscirei ad arrivare a Tindari in sella alla bici?”
Logica schiacciante…
Spero che l’animo sportivo di Karateka, lo preservi dal fare cavolate tipiche dell’età…
Dimenticavo…
da Tindari mi ha portato un magnete!
Il mio nipotONE mi ha portato il primo souvenir della storia!
MITICO!
Zompavo di gioia…e anche se l’oggetto, a forma di stella marina blu in resina, è indiscutibilmente ORRIBILE… non glielo dirò MAI!
♥ AMMMMORE DI ZIA SUA! ♥
E mi ha anche recapitato A MANO una cartolina!

Volete vedere che mi ha scritto?

PROFONDO EH?
Vabbe’ che quest’anno non ha preso alcun debito scolastico, ma pretendere ADDIRITTURA uno sforzo cerebrale in vacanza e dopo l’ascesa in bici…
SAREBBE DAVVERO TROPPO!
😉