Istantanee…

image

E coi pensieri messi nei cassetti giusti, l’inquadratura si completa.
Scatto la foto che cattura l’immagine pensata, costruita con piccole sfumature, impercettibili dettagli che solo con cuore sgombro si possono cogliere.
E sono contenta del risultato, dei fogli su cui avevo lavorato tanto, ma che poi avevo deciso di gettare: i progetti si ripensano così tanto!
Un po’ dispiace, ogni volta, ma il risultato finale, migliorato, ripaga degli sforzi e delle energie che sembravano andate perse. Con l’obiettivo idoneo, catturo anche i particolari che, prima avevo trascurato e gli scatti diventano ancora di più. Adesso ho tutte le istantanee sulla mia scrivania.
Seleziono e studio componendo pensieri. Riguardo altri fogli, ripenso al lavoro fatto, archivio come “da rivedere”.
La macchina ha le batterie cariche…

Foto: Pantheon Roma. Dettaglio interno.

Rosa, rosae…

image

Fascino antico…

C’è un posto, al centro di Roma, con una storia antica, cancellata dalle ruspe nel ventennio (anni trenta), per far posto ad una strada per le sfilate degli atleti. Un cimitero Ebraico cancellato in fretta dove adesso c’è il
Roseto Comunale.

image

Regine si nasce…

I vialetti disegnano i bracci del Menorah, il candelabro ebraico a sette bracci, una stele ed un cartello raccontano il passato ai visitatori, distratti dal profumo e dalla bellezza.
Si può camminare sull’erba morbida, avvicinarsi alle rose, distinguerne i diversi profumi, cogliere le sfumature dei colori.

image

Singole a grappoli, a mazzi a cespugli, rampicanti…Anche se un po’ provate dal vento e dalla pioggia del giorno prima, si mostrano regine di petali, come meglio possono.

image

Alcune hanno vinto premi, altre vengono da molto lontano. Alcune hanno nomi di attrici famose, altre di attrici…e basta.

image

Vivienne Westwood

Sono bellissime, alcune sono morte e non sono state sostituite, forse per colpa della crisi?

image

Summer Lodge

La Summer Lodge ha colpito mia Madre: adesso dovrò trovarla!
Ho portato la Canon con me ed ho sporcato le ginocchia dei pantaloni per scattare le macro. Ma devo ancora scaricare i file. Per ora vi regalo qualche scatto fatto col cell.

image

Prince è stato qui!

Se nella vostra città c’è un roseto: andate!
Rosa e le sue sorelle vi aspettano, ma non per molto.
Un saluto.
Kali

[AGGIORNAMENTO: ho iniziato a scaricare le foto scattate con la Canon. Le trovate qui, oppure cliccando sulle foto che vedete nella home sulla sinistra nello spazio Flickr. Intanto ne aggiungo qualcuna. ]

Rosa 2.1

Catturando un raggio di sole…

rosa 1.1

Guardami…

Fascino antico…

“The world is so small and life so beautifull…

gimme five

Tempi moderni, tecnologie per comunicare.
Il mercato del Rastro a Madrid*,
una domenica mattina di un’estate fa.
Scatto una foto col naso all’insù
un ragazzo ed una ragazza nell’attimo di un “gimme five” alla finestra di un palazzo oggetto di un’iniziativa fotografica.
Posto la foto su Flickr.
passano sei mesi,
mi arriva una mail..
“Sono J, quella della foto…”
(piccolo il mondo)
mi farà storie per averla fotografata, penso…
invece mi chiede se posso mandarle lo scatto,
le è piaciuto tanto, sarebbe un bel regalo, scrive.
Mi accerto sia lei, ci scriviamo…
le mando la foto.
Mi dice che sarà il regalo per il suo ragazzo per San Valentino…
Bellissima idea!
“se torni a Madrid, sentiamoci”,
“Se vieni a Roma fallo anche tu!”
“The world is so small and life so beautifull:)”
mi scrive
“It’ s true! :-)”
Le rispondo.
Ecco lo spirito.
Buon San Valentino  a Tutti.
Kali

*
Gli abitanti del RASTRO a Madrid (luogo di un famoso e colorato mercato domenicale) vengono detti MANOLAS e MANOLOS. A loro ed alla loro allegra eterogeneità è stata dedicata questa originale mostra: su un edificio di Plaza de Cascorro i loro visi in maxi fotografie.

Qualcosa di bello…

Immagine

Ci vuole qualcosa di bello,
da guardare o da ricordare.
Qualcosa di colorato,
di antico,
di nostalgicamente struggente.
Ci vuole qualcosa che strappi un sorriso,
faccia pensare a quando si era bambini,
ma anche ad adesso da adulti, quando se ne cerca qualcuna per se, da mettere nel vaso sul terrazzo,
per sentirne il rumore appena svegli e pensare: oggi c’è vento.
Qualcosa da fissare per vederne i colori fondersi,
per non pensare a niente, rapiti da quel “frrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr”…

Se poi, sullo sfondo c’è qualcosa di bello,
se la città è una delle più belle del mondo,
se tornarci solo col pensiero equivale ad un regalo…
beh..
allora buon compleanno a me,
anche se sarà solo domani.

Immagine

Immagine