Sfide…

image

image

Meno di 4mq da trasformare in un bagno completo, bidet compreso, che siano italiani, non nord europei. Il tutto con budget limitato, altrimenti sarebbe stato troppo facile! Doccia da 70×70 con box, sanitari dalla linea essenziale ed ben accostati alla parete, mobili Ikea con antine resistenti all’umidità in alluminio e vetro che, se lo spazio è poco, bagnarle è un fatto costante. Specchi per ingrandire lo spazio, mobili sospesi per dare un senso di leggerezza, colori chiari e porta a scomparsa bianca, modello base, linea pulita ferramenta acciaio satinato. Mancano i dettagli. Porta-asciugamani, mensola, cesto biancheria, lampade, tappeto, tenda…
Il tutto in trasferta.
Sicilia.
Centro storico.
Ripassate: vi farò vedere il resto.
Kali

P.S.
Aggiungo dei dettagli tecnici, perché mi sono stati chiesti in pvt. Lo spazio tra il lavandino e la finestra sarà destinato al cesto per la biancheria che così, rimarrà nascosto. Sopra ci sarà un porta asciugamani da 40 cm. Nello spazio frontale e visibile sotto la finestra, forse uno sgabellino, magari colorato in tinta col tappeto e la tenda, per “scaldare” il bianco. La mensola (una ed in vetro con ferramenta in acciaio cromato) se ci sarà, sarà messa sulla parete dei sanitari, più in alto del porta asciugamani sopra il bidet. Sono stati preferiti contenitori chiusi alle mensole, prediligendo il “contenere” all’ “esporre”. Oltre al pensile 40x21x64 accanto alla finestra (c’è la possibilità di aggiungerne un altro, se necessario, ed in altra posizione) c’è una colonna da 30x38x179, una da 30x21x179 con anta a specchio e la base del lavello 60x50x64: insomma tanto spazio per riporre tutto occorrente comprese le telerie ed il materiale per le pulizie domestiche. Tutti i mobili sono sospesi per dare un senso di leggerezza e contribuire l’ampliamento visivo dello spazio.