Buona Pasqua! Happy Easter!

image

L'albero di Pasqua 2014

Colazione di Pasqua, anzi “brunch”, che fa più figo, poi tanto sole (speriamo), aria aperta, scarpe comode, occhiali da sole, portate un golfino che è sempre Aprile e poi vi raffreddate, godetevi i canditi, l’uvetta, le mandorle ed il cioccolato e non rompete con la dieta, almeno oggi, che chi ha cucinato potrebbe pure farvi ricordare questa data a colpi di padellate. Inspirate profondamente…eeeeetcium! Machenesochesieteallergici?!
Vabbe’: BUONA PASQUA!
#statesereni
Kali

Buona Pasqua Papà e salutami il “Risorto” (con rispetto scrivendo, ovviamente).

Annunci

Ci vediamo da Nino…

Ci vediamo da Nino,
quasi una piazza coperta,
luogo d’incontro
perché quella vera se l’è portata via la frana, quasi cinque anni fa.

image

Ci vediamo da Nino,
tavolo da biliardo e qualche slot,
tavoli di plastica e carte da gioco.
Ci vediamo da Nino “i ragazzini mi rubano la connessione”, Nino cinquant’anni sono pochi per non sapere che quelli sono avanti e devi stargli dietro (a me l’hanno insegnato, ma non lo faccio e non te lo dico!). Che tanto, ti rubano la connessione, ma si comprano patatine e coca, quindi, va bene così.
Ci vediamo da Nino e ci offre il caffè fatto con le cialde, buono anche perché sa di amicizia d’infanzia e racconti di trent’anni fa, che non mi appartengono, ma che è bello ascoltare.
Ci vediamo da Nino, sotto il bandierone della Juve…ed io sono romanista.
La birra Messina, sul collo della bottiglia ci battono un limone intero, uno di quelli dei “giardini”, km0, praticamente allunghi un braccio.

image

Quelli che se va bene, vendi a 25 centesimi sulla pianta e poi li trovi al supermercato, ormai stanchi, a oltre 3 euro.

image

Ci vediamo da Nino, perché il bar è ancora sotto le macerie e fuori c’è una primavera ostile, nonostante la terra del Sud.
Tutti uomini ed io, donna di cantiere, devo incontrare un “mastro” per far partire una rivincita.
“Ciao Nino, ci saranno altri appuntamenti qui, andiamo a vedere il da farsi.”
Per ricominciare come hai fatto Tu ed hanno fatto in tanti che non hanno mollato, che non hanno ceduto, che guardano quelle muraglie sulla montagna sperando che servano davvero a qualcosa.
image

Ci vedremo da Nino, domani e domani, con gli altri “mastri”, alcuni ascoltano quasi increduli, dibattono serenamente e talvolta, fanno complimenti, alla fine.
Altri hanno quell’aria di sfida, quella vena polemica e la voglia di mettere tutto in discussione, ma serve: mi piacciono le sfide e dimostrare che no, quella doccia 70×90 non c’entra, proprio come avevo detto io, è solo una delle piccole soddisfazioni.

E Nino ci vedremo ancora, perché ora è tutto pronto, ma tutto deve cominciare e controllare che la rivincita prosegua bene è compito mio.

Ciao Nino, alla prossima.