on the road…

Parlare dei viaggi, ultimamente, mi mette un po’ in difficoltà.
Non vorrei sembrasse un modo per vantarsi,
non vorrei urtare la sensibilità di chi non ha potuto  andare in vacanza…
In realtà vorrei solo raccontare per immagini ciò che ho visto,
condividere con gli amici un po’ di bellezza,
qualche attimo di serenità.
Buon viaggio…

Agosto 2011: BRETAGNE il giro “in senso orario”.
La Còte d’Emeraude con Rennes, il Morbihan con il suo splendido golfo, Vannes, Carnac ed gli Alignements di megaliti (anche i Menir di Obelix!), la Presqu’ile de Quiberon e la sua Cote Sauvage poi una puntata nella Loire-Atlantique per vedere le saline di Guérande e risalendo una sosta a Lorient per il Festival InterCeltique. Poi il Finistere…la Bretagna più affascinante. Quella dell’Oceano, delle tempeste, dei fari da scalare, delle eriche, del vento, dei piccolissimi porti di pescatori, del turismo quasi ASSENTE, delle scogliere…Concarneau e la Ville Close, Pont Aven sulle orme di Gauguin, Bénodet e le spiagge di Proust, la Cornouaille con le Pays Bigouden, Quimper e la sua faience , Douarnenez e le sue sardine. la Presq’ile de Crozon e il nuovo Pont de Térénez sul fiume Aulne inaugurato nell’aprile 2011. Brest e poi su, su verso i Pays des Abers tra l’alternarsi delle maree. Poi Roscoff e l’affascinante Morlaix. Concludere il giro tornando nella Cote de Granit Rose (Cotes d’Armor) per vedere “La Maison Entre Les Deux Rochers” a Castel Meur e percorrere il “Sentier des Douaniers tra Ploumanac’h e Perros-Guirec. Poi ancora su, per tornare a mangiare le ostriche a Cancale e poi nella Manche per rivedere Mont Saint Michel stavolta, al tramonto e con l’alta marea. Ferragosto a Chartres e ultimi tre giorni di vacanza a…Parigi per vedere le famose “plages” sulla Senna il parco Citroen, il Pendolo di Foucault…

Ancora devo selezionare le foto per raccontare tutto questo…
piano piano.
Iniziamo con Concarneau…


                                     Grazie a google maps

12 thoughts on “on the road…

  1. So di non essere la persona più indicata a dire questo, ma credo che nessuno, anche chi non può andare in vacanza, si sentirebbe “offeso” dai tuoi resoconti.
    A tutti noi piace viaggiare attraverso i tuoi racconti e le tue foto.
    Tutt’al più, beh, ecco… Penso che tu abbia poco, pochissimo rispetto per quelli come me che non riescono a fare una foto decente e schiattano d’invidia a vedere le tue! 😉

    • 🙂
      P.S.
      Cara Lilla, anch’io non volevo mangiare le Ostiche (NO! Viscide, mollicce…).
      Poi sono arrivata a Cancalle, ai banchi dei pescatori che le aprivano davanti a me, mi sono seduta davanti al mare e l’Orso ha detto: “ALMENO UNA LA DEVI ASSAGGIARE! CHISSÀ SE TORNEREMO MAI QUI!”
      Ho provato.
      Un sapore di mare, un gusto delicato…*SLURP*
      Questo succedeva a settembre 2010.
      Agosto 2011: abbiamo fatto DI PROPOSITO tappa nuovamente a Cancale perché l’Orso Goloso diceva: “Scusa, facciamo una “piccola” deviazione e torniamo a mangiare le Ostriche che… CHISSÀ QUANDO CI RICAPITERÀ!”
      Ma le Ostriche, per me, rimangono quelle mangiate li e mai mi sognerei di ordinarle da noi. Li erano state pescate da poche ore, qui…
      +o(

      • qui le ostriche mi hanno provocato, l’ultima volta che le ho mangiate – vale a dire qualche secolo fa – una colica terrificante che ancora è vivida nella mia memoria! non sia mai rimangiarle!!!

      • Io avevo smesso di mangiarle dopo il pranzo per una comunione ormai 20 anni fa: una sola ostrica GRATINATA…e già li avrei dovuto insospettirmi, ma ero GGGiovane ed inesperta.. Sono stata malissimo ed ho fatto un milione di analisi per verificare non mi fossi beccata qualcosa di brutto.
        Cancalle, l’anno scorso, è stata galeotta. Ostriche pescate solo qualche ora prima, km zero, mangiate innaffiate di limone: nessuna controindicazione.
        Avevo una fifa blu, ma è andato tutto bene, come quest’anno.
        Però non le mangerei mai qui! BASTA! Non mi fido assolutamente.

  2. E vai di racconti, che mi piace perdermi fra parole e immagini. Pure io evito di pubblicare le mie foto, perchè non sono degne di essere paragonate alle tue 😉
    Penso che se dovessi passare da quelle parti, metterei uno sgabellino direttamente sul molo a Cancalle e trascorrerei l’intera giornata a slurparmi ostriche accompagnandole con del vin giancu di quelli buoni.
    Ahhh che meraviglia!!!
    Adesso aspetto il seguito, smack!!!!

  3. Pingback: Un po’ di sole per asciugare i pensieri… | L'Architettura è un fatto d'arte, un fenomeno che suscita emozione(…)

  4. Pingback: Carnac & Vannes (7 Agosto) | L'Architettura è un fatto d'arte, un fenomeno che suscita emozione(…)

E tu che ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...