Accendo un attimo…

Accendo un attimo.
Giusto per inaugurare una nuova categoria: SCHIFO TOTALE.
Alla malora il "Politically correct" il bon ton, l’educazione e la diplomazia.
Accendo un attimo per sfogarmi e che mi spengano il blog, se credono, tanto non mi stupirei più di niente.
Spolveravo, rassettavo e "facevo i mestieri" insomma, con la TV accesa.
Rai tre, quello che non "switceranno" martedì,
quella che mi "regala" dei bei documentari di Alberto Angela, delle belle trasmissioni di un livello medio alto, dei programmi un po’ sopra la soglia di inebetimento.
Rai tre…
La speranza in qualcosa di un po’ meno contraffatto…
Rai tre…
La bellissima giornalista del TG del tardo pomeriggio, annuncia:
Non dovremo?
IO HO PAURA GIA’ ADESSO E SENZA AVERLI ANCORA INCONTRATI!!!
Solo per il fatto che esistano e che sia stato pensato di farci un servizio al telegiornale!
Non c’è più limite.
Stanno prendendo piede.
Siamo circondati.
Voglio andare alle Svalbard:
magari, li devo girare armata di fucile e temere gli incontri con gli orsi bianchi, ma è sempre meglio di questo "reflusso gastrico".
 
Il beduino se n’è andato e c’è stato il gay pride a Roma: ne sapevate niente?
Non del beduino, intendo, quello che ci ha offesi sbeffeggiati, provocati, insultati dimentico dei "missilozzi" che, ventidue anni fa lanciò contro Lampedusa, o degli "investitori" dei tempi che furono, che cacciò a pedate sequestrandogli tutto etc…
No, parlo di quella manifestazione che, gli altri anni, occupava i servizi dei TG.
Quest’anno solo un trafiletto, poche parole, servizi lampo (nel tg delle 20.30 di rai due nemmeno un servizio):
che i "SIGNORI" di cui sopra, siano già in giro?
 
BASTA.
Spengo di nuovo.
Mi sono indignata abbastanza.
BLAH!
Nauseato
 
Annunci