Parole

 

Con le parole si può molto,

ma calibrarle, sceglierle e soppesarle richiede impegno, volontà e, soprattutto, tempo… tanto.
Buona parte di questa notte, l’ho passata qui.

A cercare di capire ed a cercare di farmi capire.

Ho letto e riletto, scritto e aggiustato.

Bozze e correzioni, poi tutto ha preso la forma definitiva.
Sono esigente con me stessa e con le persone che scelgo di frequentare, seppur virtualmente.

Sbaglio sopravvalutandole, a volte, ma nella maggior parte dei casi, la scelta è così accurata che
non rimango delusa.
Ma può capitare: fa parte del gioco.
Amo parlare con tutti e di tutto, però è ovvio che per intrecciare rapporti più profondi, occorra una buona dose di affinità e questa la si trova solo con alcune persone, purtroppo.

E’ una questione di complicate sinergie, serve una comunione di pensieri.
 

Qualcuno di voi, nonostante i giorni di festa, avrà notato che su questo blog, ho pubblicato un post
per poco più di dodici ore e che, adesso è stato cancellato.

Serviva solo per inviare un messaggio, dato che non avevo altri mezzi.
Lo scopo è stato raggiunto ed il post cancellato.

Sono soddisfatta.

 

Ringrazio Delaque, unico lettore-commentate,

per le sue parole, e per la sua presenza.

 

Saluto tutti voi, che siete distanti dal pc, in questo lungo ponte.

Tanto ci ritroveremo presto,

quando ormai,

anche il ricordo di questa avventura telematica, sarà,definitivamente archiviato.

Ciao.

Kalispera

 

La foto è stata scattata a Trevignano, nel febbraio di quest’anno…
Alle volte un’immagine, anche se datata, diventa un’ottimo supporto delle parole.

Annunci

5 thoughts on “Parole

  1. Ho perso il post… ma che fai? Che significa "tanto ci ritroveremo presto,
    quando ormai,
    anche il ricordo di questa avventura telematica, sarà,definitivamente archiviato."?Che concezione hai della vita e di quella dopo la morte? Ritornerai? In quale forma, nel caso? Sono curioso… tanto più che avrei potuto leggerlo il post visto che sono rimasto a casa tutto il giorno…

  2. Come sempre…io arrivo con l’ultimo tram…
    sembra che non ci sia, anche se in realtà ti avevo chiamata 2 volte, ma eri sempre occupata… ed io non potevo trattenermi.
    Ma c’è ancora un carro dietro me, che mi obbliga a correre…
    ti spiegherò per telefono, ma tu non fare scherzi. quando ho tentato di aprire il post cancellato e mi ha detto inesistente… mi è venuto un colpo.
    E il mio povero cuore non ha bisogno di altre scosse..
    ciao

  3. PER NANDOHE! HE! Niente di così lugubre!
    Intendevo che, non appena tornerete davanti al PC, ossia domani, sarà più facile incontrarsi in rete!
    Ma leggo che Tu sei davanti al PC…Oggi a Milano c’è il sole: ancora sei li?
    ;0))PER GIULIASe sfrecci nel web, come un missile, è difficile che riusciamo a beccarci.Quando trovo i tuoi messaggi, sei già sparita!
    Se lo stato è su "occupato" non è detto che io sia davanti al PC, oppure, ci sono ma non faccio neppure in tempo ad accorgermi del tuo passaggio, perchè l’audio è spento.
    Se lo stato è su "non al computer"…bhe, non è una balla! Magari sono di la.
    Spero tu corra più veloce del carro: se non sbaglio era una metafora del tuo Papà…
    A presto.
    Kali
     

  4. Sembra che qualcuno ti abbia fatto arrabbiare? gliene hai contate giustamente quattro? brava! sei soddisfatta di come hai espresso ciò che pensavi? due volte brava!!
    Lo dico sempre mi piacerebbe sapermi esprimere diversamente … tu con il tuo modo di scirvere ci fai sentire e vedere al tuo stesso modo …sono ripetitiva lo so 😀 :-p
     
    per capire cosa fosse la "luce zenitale" sono dovuta andare su google a cercarlo…e quello è stato facilissimo….riuscire a capirlo …molto ma molto meno…ma credo di esserci riuscita ,tanto che ieri comodamente seduta su una chaise longue (è scritto esatto?) guardavo il soffitto costituito da un tetto di vetro su cui come messe diagonalmente si aprivano delle finestre …e pensavo :"Ecco …Kali si riferiva a questo" ma se così fosse la visuale non cambierebbe mai…ma almeno potrei perdermi,nelle serate serene,nella contemplazione delle stelle 🙂
     
    Non c’è ottimismo …e sono ancora alla ricercadelle serenità…ho come la sensazione di come poterla ottenere (cambiando finestra) …ma si può pensare di essere sereni quando la tua serenità è dolore di altri ? no..non credo
    Tu ,tesoro,galleggi !fortunata donna!…pensa a me che non so nuotare 😀 (cerco di alleggerire un pochino gli stati d’animo)
     
    ho sentito che nella terra di Papà orso ancora cade acqua ancora ci sono esondazioni….spero che le sue amate terrazze ( a cui deve aver dedicato la sua vita) non siano in pericolo
    Un bacio  Anna

  5. Le persone molto spesso non possono scegliere il modo in cui si sentono…
    ma possono sempre farci qualcosa. Tu l’hai fatto….mi spiace non aver captato nè l’una,nè l’altra fase…spero però che tu ora sia soddisfatta..e che troverò ancora le tue parolee i tuoi pensieri,i tuoi racconti e le tue foto quando passerò ancora di qui……a presto..

E tu che ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...