Dal diario d’Irlanda 11 e 12 Agosto..

11 Agosto…in volo
La terra da quassù sembra una schermata di Google Earth!
Le geometrie dei campi coltivati
ricordano i quadri di Klimt.
I centri abitati sembrano agglomerati di quadrettini,
i fiumi e le strade,
raggi serpeggianti di soli terreni.
E  poi,

i laghi che mi riportano alla mente una carta geografica appesa alla parte dell’aula della prima elementare,
con i rilievi tridimensionali e gli specchi d’acqua colorati d’azzurro-verde…


11 Agosto: I PENSIERI DELLA BUONA NOTTE.
Prime impressioni…
L’Irlanda ci ha accolti con un odore diverso, già in aeroporto.
Non una grande aerostazione (Dublino), ma qualcosa di simile a quella di Catania.
Quasi spartano, nella sua architettura semplice e demodè, vecchia di una trentina d’anni o forse più.
Un sorriso ed un saluto nella nostra lingua ci aspettano all’ultimo varco: niente male come inizio.
La guida a destra ed il senso di marcia a sinistra, sono una stravaganza pericolosa ed a distrarsi un attimo si ha l’impressione di sbagliare qualcosa.
Dublino come Roma: lavori in corso come sul G.R.A. e fila a passo d’uomo,
poi, strade poco trafficate.
Verde in tutte le tonalità, una specialmente, molto brillante: la chiamerei "NUANCE VERDE IRLANDA"!
Prati ed aiuole,
mucche e pecore,
fioriere ordinate e ricchissime,
case con spioventi molto accentuati e recinzioni inesistenti.
Grandi finestre, anche accanto all’ingresso.
Qualche bruttura anche qui, soprattutto nella ripetizione di alcuni elementi.
Usci rossi e muri verdi,
per i numerosissimi Pub dove si vede poco e si mangia presto,
dove parlare è difficile per il volume della musica e, siccome è sabato, può capitare di incontrare un Elvis attempato e panciuto che si dimena con una fanciulla in carne, vestita di poco e con vistose "L" addosso: "LEARNER"? Forse un addio al nubilato…
Scegliere dal menù non è semplicissimo, ma abbiamo la nostra prima cena Irlandese.
Elvis va via e anche noi torniamo al nostro B&B: la stanchezza si fa sentire..
per fortuna abbiamo un’ora di vantaggio!
L’avventura è iniziata…
 

Kali

P.S.
Nelle foto ci sono anche quelle della giornata a Kilkenny, ma le commenterò domani.

7 thoughts on “Dal diario d’Irlanda 11 e 12 Agosto..

  1. La prima a commentare… che bello!
    Ma bello è stato soprattutto leggere le tue parole,
    vedere le prime foto…
    quanti ricordi che riaffiorano,
    in Irlanda ho lasciato almeno un pezzetto del mio cuore,
    ci sono stata… ehm… gulp… venti anni fa
    eppure guardando le immagini mi sembra che sia stato
    al massimo ieri l’altro.
    Quanti dettagli, quanti aneddoti
    legati a persone schiette ma accoglienti
    disposte a darti anche le chiavi di casa loro!
     
    Quest’anno le mie "vere" ferie sono saltate
    ma viaggerò attraverso il tuo blog (e quello di qualche altra Amica)
    in attesa di poter partire davvero :-))
     
    Un abbraccio…
     
    Paola
     

  2. l’Irlanda è una delle nazioni che mi piacerebbe visitare…chissà se riuscirò mai ad andarci.
    Intanto mi beo dei tuoi racconti e delle tue foto 

  3. Ah che bei ricordi!
    Bella Kilkenny…
    la foto della pinta di birra mi ha fatto tornare alla mente che l’ottima Smitwick’s che producono a Kilkenny è commercializzata da noi appunto col nome Kilkenny perchè, pare, non ci reputano in grado di "assorbire" bene il nome originale. Bah. 🙂
     
    Che bello leggere il tuo diario, Kali. Scrivi con entusiasmo e conuna genuinità disarmante.
     
    brava brava,A 

  4.  PER ANTONIO: 

    Quindi la Smitwick’s e la  Kilkenny sono la stessa cosa!?!
    Io non sono una grande bevitrice, anzi, la birra che provo a bere qui mi fa male, ma " a glass of Smitwick’s" riuscivo a berlo tranquillamente! Forse perchè non c’è gas…forse perchè ero in Irlanda! Ho saputo, visitando la fabbrica della Guinness, che una multinazionale ha assorbito un po’ tutte le birre irlandesi compresa appunto, la Smitwick’s e la Guinness: speriamo non cambino i sapori!!! Adesso scatta la ricerca della  Smitwick’s qui in Italia: se non ho capito male…dovrò cercare la  Kilkenny: giusto?
    Un salutone
    Kali
    Attendo "lumi birrosi!"

  5. Bellissima l’Irlanda. Anni fa sono stato due settimane a Dublino. frequentavo un full immersion d’inglese e quindi ho avuto poco tempo per visitare il paese. Ma ne ho un ricordo piacevolissimo ( meno della cucina: troppo burro e troppo salmone per i miei gusti).
    Mi piacerebbe tornarci e visitarla a fondo ( anche se non oserei noleggiare una macchina, sono troppo distratto e sicuramente mi capiterebbe di guidare a destra ..)
    Un abbraccio.
    Filippo

  6. l’irlanda…ilsuo vento la sua pioggia fina…e poi il cielo che improvvisamente si apre facendo risplendere i colori vivi di quella terra! quanto adoro quel posto!!!
    sono contenta che l’estate ti abbia portato queste emozioni!
    ti bacio dolce kali!
    Otty 

  7. Il messaggio di stato su messenger diceva ieri che hai problemi con il blog… spero si risolva presto…
    Buffo sentire aria di Roma a Dublino 🙂 Meno male che appena si esce dalla città è tutta un’altra cosa 😀

E tu che ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...