denti di spuma, labbra di cielo.

“Il mare sorride lontano, denti di spuma labbra di cielo” è il vecchio titolo di questo blog.  La bellissima frase, che mi accompagna da moltissimi anni, è tratta dalla “Ballata dell’acqua di mare” di G. Lorca. Il testo, lo trovate QUI

ormemultiple5sf

Se vi va, lasciate un segno del vostro passaggio.
Grazie!

dal diario di bordo: 6 Agosto 2006

Vicoli stretti,
si abbracciano i balconi
col basilico in vasi improvvisati,
si sorridono finestre
con palpebre di pizzi buoni.
Qui, gli Anziani, si vanno ancora a salutare.
E li trovi seduti fuori dall’uscio
a prendere il fresco.
L’aria profuma di salsa fresca
e melanzane fritte
ed i bambini giocano in strada.
Sembra di essere in un romanzo del secolo scorso.
Poi tornano i ragazzi dal mare.
Quindici anni e hot pants
mini magliette colorate e l’auricolare dell’mp3
per sentirsi parte del mondo
quello che
esiste poco più in la.
La magia è svanita improvvisamente.