Pomeriggio al parco giochi..

Finalmente la giornata è finita.

Ho fatto una bella doccia e me ne vado a letto..finalmente.

E’ stato un fine settimana pieno di cose improcrastinabili da fare.

Venerdì sono stata all’ IKEA

e, come sempre, mi sono divertita come un bimbo al parco giochi.

Ma avete mai visto che orribili creature di peluche riescono ad inventare gli Svedesi?

Sarà il clima, ma sono veramente improbabili e di una bruttezza spaventosa.

Però..il drago serpentoso, il pipistrello il polpo ed il granchio…

Che battaglia ragazzi!

Lotte all’ultimo sangue tra animali marini contro mostri ad un occhio solo, serpenti volanti e topi come se piovessero.

WAZ!

Poi c’è la testa del cavallo montata sul bastone, come quando, da piccoli, cavalcavamo la scopa.

E le tazzine di ceramica?

Le pentoline di metallo?

Lo stendi biancheria mignon!

Troppo bello!

Poi si torna un attimo seri e ci si ricorda che si è li per uno scopo: trovare qualche regalino per i nipoti.

UFF! Mi stavo divertendo..

Allora inizia il giro serio, ma io non so resistere e comincio a sbirciare tra le novità, anche quelle che, in quel momento, non dovrei guardare.

I Mobili…mmmm..come resistere?

Il cervello comincia a correre e inizio a progettare nuove soluzioni per i miei ridottissimi 65 mq, già quasi saturi.

“Potremmo mettere  quello li e…” “non c’entra”

“Ma, spostando..” “Ci hai già messo l’altro..”

“Ma se levo, quello e giro l’altro…”

In un attimo ho riproggettato tutto accorgendomi che, effettivamente le modifiche possibili sono esigue…ma ci sono!

Ci devo studiare!

E allora grande raccolta di schede tecniche ed idee.

Non è tempo buttato come può sembrare, o un semplice gioco.

Le idee vengono immagazzinate in file mentali e, più di una volta, mi sono tornate utili per qualche progettazione.

Cerco sempre soluzioni ai problemi più complicati e, per questo, più stimolanti.

Molto spesso ho anche migliorato la funzionalità di alcuni mobili e soluzioni..

quando avrò finito con l’università, ho in mente di provare a presentare i miei progetti all’ Ikea…chissà..

Il momento di tornare a casa arriva sempre troppo presto, con la voce dell’ adetto che ripete ossessivamente, che il negozio sta chiudendo.

Sono quasi le 22 ed io ho preso le ultime cosette..un porta riviste in betulla, un porta tealight, una stampella multistrato per il cambio di stagione..piccole cose di cui avevo bisogno.

Poca spesa e grande utilità.

Non sono una consumatrice impulsiva o distratta, anche se mi concedo il lusso di un porta tealight da ben 70 centesimi! 

Inoltre, in una casa piccola, non c’è propio posto per le cose inutili!

 

Ho passato un bel pomeriggio..

peccato che il gioco sia finito: si torna a casa.