Treno

 
Vento che spettina nuvole e pensieri
confonde uccelli e minuti
tuona nel camino e nell’anima.
 
Ieri ho intravisto un viso che non vedevo da vent’anni e ci ho letto il tempo passato.
 
Mi sono ricordata che è trascorso anche per me ed ho cercato la mia immagine riflessa nel finestrino del treno che mi riportava a casa.
 
Ho sperato di essere invisibile e così è stato.
 
Si sono aperte le porte e sono scesa: il mio presente ha allagato la mente e ricacciato i  soliti pensieri.
 
Almeno fino al prossimo ricordo.

E tu che ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...